• Lun. Mar 20th, 2023

Monologo Nina dal film Maledetta primavera

Condividi l'articolo su:

Se stai cercando il Monologo Nina dal film Maledetta primavera sei nel posto giusto!
Leggi anche: Migliori Frasi e Citazioni del film One Piece Red


Trama Maledetta primavera

Alla fine degli anni ’80, Nina, una ragazza di tredici anni, vive in una famiglia problematica: il padre e la madre litigano sempre e Lorenzo, il fratello minore, è colto di frequente da bruschi attacchi d’ira.

La famiglia si trasferisce per necessità dal centro di Roma ad un quartiere- dormitorio della periferia, caratterizzato da un panorama triste e desolante costituito dal grigio cementizio dei palazzoni tipici dell’edilizia popolare e da ampie distese di campi squallidi e abbandonati.

Nina si ritrova così in un ambiente a lei del tutto alieno: ha perso i contatti degli amici di prima e la nuova scuola, gestita da suore, nulla ha a che vedere con quella che frequentava nel centro capitolino.

Questa congerie di aspetti negativi e demoralizzanti viene all’improvviso stemperata dall’incontro che la ragazzina fa con Sirley, una tredicenne sudamericana dal carattere tanto forte quanto difficile e complesso. Sirley infatti è una anticonformista che non ha paura di nessuno e che disprezza le regole del vivere comune.

Poco a poco, tra le due ragazze, accomunate da vite non certo tranquille, nasce un profondo sentimento che supera l’amicizia per diventare una sorta di “sorellanza”.


Monologo Maledetta primavera

Nina

Non lo fare.
Questo figlio, dico, non lo fare.
Che poi tu, non lo sai com’è. Poi non ha manco una sorella. E chi lo guarda mentre stai a
lavoro? Chi gli dà retta?
No, perché Dio, sarà pure nei nostri cuori, ma non è che se lo prende nel letto quando non riesce a dormire, oppure lo accompagna a scuola la mattina.
Sì, lo so che poi mi dici: “È un amore grande”.
Un amore talmente grande che il Mondo inizia quando nasce lui.
Per tutte le mamme è così.
Lo farai questo figlio, anche se ti dico di non farlo.
Perché, alla fine, Madonna, pure tu, sei mamma.

Grazie per aver letto l’articolo: clicca qui per leggerne altri!


Sei alla ricerca di un libro divertente e non opprimente da leggere? Allora smetti di cercarlo, perché l’hai trovato!

E se sognassi Verde?” è il libro che fa per te.

Una raccolta di sogni autoconclusivi uno più stravagante dell’altro, passando dai capitoli più horror a quelli divertenti e di avventura. Un libro da leggere tutto di un fiato che vi farà appassionare.

Lo puoi trovare su Amazon cliccando qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *