Se stai cercando il Monologo di Haru tratto dalla serie Beastars sei nel posto giusto!
Leggi anche: Migliori Frasi e Citazioni della serie Beastars


Beastars Trama

La storia è ambientata in un mondo di animali antropomorfi e civilizzati, diviso in due fazioni: i carnivori e gli erbivori. Legoshi, un grande lupo grigio, è un timido e silenzioso studente dell’Istituto Cherryton, dove, oltre a studiare, vive anche in compagnia di altri studenti carnivori, tra cui il suo amico labrador Jack. Legoshi è membro del club di teatro, dove lavora come tecnico delle luci, e sostiene gli attori del club guidati da Louis, un cervo rosso amato da tutti gli studenti.

Improvvisamente, l’alpaca Tem viene brutalmente assassinato e divorato nella notte, provocando un’ondata di disagio e sfiducia tra gli studenti erbivori e carnivori. Allo stesso tempo, Legoshi ha un fatidico incontro con Haru, una piccola coniglia nana, sviluppando per lei sentimenti complessi. In occasione di una commissione per il club di teatro, Legoshi scopre che Haru è la responsabile del club di giardinaggio. Da quel momento nasce un rapporto molto complicato tra loro due: un amore basato sull’istinto omicida da parte di Legoshi e un’intensa confusione da parte di Haru che, sentendo in cuor suo che Legoshi è il suo aggressore, non capisce se lui voglia esserle amico o divorarla. I rapporti tra i due si complicano con la scoperta, da parte di Legoshi, che Haru e Louis sono amanti. Legoshi vive un periodo di amicizia e rivalità con Louis, fino a che quest’ultimo non viene aggredito da uno studente carnivoro e Legoshi decide di proteggere Louis con tutte le sue forze.


Beastars monologo

Haru

Da piccola non riuscivo a capirlo ma intorno ai 10 anni pian piano ho cominciato a capire.
Qualunque età avessi gli altri animali mi trattavano come una bambina, questo perché io sono piccola..debole..patetica..e posso morire facilmente. Tutti sorridono quando vedono un animale così patetico..
Sono cresciuta in mezzo a questi sorrisi che mi compativano, ma tutto è cambiato in terza media, finalmente trovai il solo momento in cui potevo essere uguale agli altri animali..
Solo in quel momento non venivo compatita. Non ero considerata debole. Erano interazioni sincere.
Io volevo solo che qualcuno mi vedesse per quella che ero e non come una debole coniglietta nana.


Grazie per aver letto l’articolo: clicca qui per leggerne altri!


In questo video sono riassunte le trame dei miei Fumetti e Libri, clicca se sei curioso!

Seguici anche su YT.

.

Di FeM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *