Se stai cercando il Monologo Adele dal film Il silenzio grande sei nel posto giusto!
Leggi anche: Migliori Frasi e Citazioni del film The Northman


Il silenzio grande Trama

Villa Primic, un tempo lussuosa dimora, ora scricchiolante magione che sembra uscita da un racconto di fantasmi, è stata messa in vendita.

Una decisione dolorosa, presa dalla signora Primic, Rose, e condivisa a dai due eredi della fortuna dilapidata della famiglia, Massimiliano e Adele: l’unico che non è affatto contento è il capofamiglia, Valerio, che scoprirà di non aver mai davvero conosciuto i suoi cari.


Il silenzio grande Monologo

Adele

Quando ero piccola ero l’unica che facevi entrare qua dentro. Massi era disperato per questa cosa, manco fosse la
stanza del tesoro. Solo che toccava i libri, ti cambiava l’ordine, ti faceva arrabbiare e per questo non lo volevi
attorno. Io invece mi mettevo qui e ti guardavo lavorare. Leggevi, scrivevi, consultavi i testi, ti muovevi
continuamente, io non potevo credere che essere uno scrittore fosse un’attività così fisica. Sembrava di assistere a
una danza. Eri bellissimo, bellissimo. Io ero pazza di te, papà. E in un certo senso sei stato tu. Proprio tu, a rovinarmi
la vita. Sai che significa avere un papà così figo, che tutte le amiche vengono a studiare a casa pur di intravederlo passare tra il bagno e lo studio? E i compagni? Che fanno a gara per uscire con la figlia di Primic?
Il parametro. Quel paragone che facevo ogni volta che un fesso qualsiasi mi si avvicinava in un certo modo, mi sorrideva, mi prendeva la mano al cinema. Uno qualunque, che con te condivideva solo il fatto di fare la pipì in piedi.
Un superuomo. Probabilmente lo è ogni padre per ogni figlia. Ma per me è stato diverso. Frasi tue citate da
professoresse del liceo con aria sognante, precisione assoluta, tra virgolette. Negozianti che ti riconoscono e ti fanno saltare la fila facendoti lo sconto, compagni e compagne che stanno là in attesa con una copia del tuo libro in mano e mi supplicano di riportarglielo con una tua dedica. Lo sai cosa succede quando ti abitui a queste cose? Ti convinci che sia vero. Che effettivamente tuo padre sia l’uomo che tutti, ma proprio tutti, vedono.
E una volta che ti sei convinta di questo, lo sai che succede?
Non ti va bene più nessuno. Perché nessuno arriva a valere ai tuoi occhi la metà del tuo meraviglioso papà.

Grazie per aver letto l’articolo: clicca qui per leggerne altri!


In questo video sono riassunte le trame dei miei Fumetti e Libri, clicca se sei curioso!

Seguici anche su YT.



Grazie per aver letto l’articolo: clicca qui per leggerne altri!


In questo video sono riassunte le trame dei miei Fumetti e Libri, clicca se sei curioso!

Seguici anche su YT.

.

Di FeM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *