• Mer. Dic 1st, 2021

Curiosità sul film Pan – Viaggio sull’isola che non c’è

Se stai cercando le migliori Curiosità sul film Pan – Viaggio sull’isola che non c’è sei nel posto giusto!
Leggi anche: Monologo Dean tratto dal film Scappa – Get Out


Pan – Viaggio sull’isola che non c’è Trama

Peter, un giovane orfano cresciuto fin dalla tenera età in un orfanotrofio inglese, nel pieno della seconda guerra mondiale, trascorre in questo luogo momenti molto difficili, avendo come unico sostegno il giovane amico Pennino. Nell’orfanotrofio, però, sempre di notte, accadono misteriose scomparse dei ragazzi dell’Istituto. Peter, grazie al suo migliore amico Pennino, si intrufola nell’ufficio della badessa e vi trova una lettera scritta da sua madre, che lo informa che ci sarà in un prossimo futuro un loro incontro in un altro mondo. In quella stessa notte, Peter assieme ad altri ragazzi rimasti nell’orfanotrofio, escluso Pennino, vengono rapiti dai misteriosi individui su un vascello volante. I rapitori sono pirati, i quali sono in combutta con le stesse badanti dell’Istituto, le quali accettano questi rapimenti in cambio di ricchezze. I pirati trasportano sul loro vascello Peter e gli altri ragazzi sull’Isola che non c’è.


Pan – Viaggio sull’isola che non c’è Curiosità

  1. Il piccolo Levi Miller all’età di cinque anni ha vinto un concorso teatrale in cui interpretava proprio Peter Pan e per il film è stato scelto tra migliaia di candidati sparsi per il mondo.
  2. Non appena Rooney Mara si è aggiudicata la parte della nativa americana Giglio Tigrato una petizione online ha raccolto più di 20.000 firme per fermare l’uso di attori caucasici che interpretano personaggi di altre etnie.
  3. Per la parte del pirata barbanera era stato considerato anche Javier Bardem che dovette declinare per impegni già presi.
  4. Il regista Joe Wright restò così devastato dagli incassi deludenti che ha pensato perfino di ritirarsi.

Clicca per Link Amazon per il dvd Luca!
Grazie per aver letto l’articolo: clicca qui per leggerne altri!

è uscito il nuovo video recensione su La divina congrega

Seguici anche su:

FeM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *